Festeggiamenti di S. Giovanni Battista

Lunedì 29 agosto, alle ore 19:00, il Coro si esibirà durante la Santa Messa in onore di San Giovanni Battista, il Patrono di Manziana da cui deriva la denominazione del coro "St. John Singers".

Festa per i 25 anni dei St John's Singers

Venticinque anni di attività sempre dalla parte dei più deboli. La denuncia e la solidarietà, per i St John's Singers di Manziana, che quest'anno nella festa del 25/26 giugno hanno spento la venticinquesima candelina, hanno segnato e segnano la caratteristica peculiare di questo gruppo vocale, tra i primi ad "importare" in Italia i ritmi, i suoni e le melodie dello spiritual e dei gospel afroamericani. Dalla denuncia a ogni discriminazione all'uguaglianza, dall'integrazione dei migranti all'europeismo, dall'attentato dalle Torri Gemelle di New York al terremoto dell'Aquila, dalle carceri alle chiese, sono stati infiniti i concerti con i quali, attraverso il loro canto, i St. John's Singers hanno dato voce a chi voce non ce l'ha.

National September 11 Memorial & Museum

Adriana Rasi, presidente del Cantiere dell'Arte di cui fanno parte i St. John Singers, è stata invitata il 17 di maggio 2016 a un ricevimento, presso l'Ambasciata Americana, di presentazione e promozione del National September 11 Memorial & Museum che è stato eretto nello spazio dove sorgevano le Twin Towers di New York. Un pomeriggio nel ricordo di una tragedia per a rilanciare la pace. Andare a New York oggi significa avere l'obbligo di visitare un museo che vive del contributo dei visitatori, nello spirito di una solidarietà fra tutti i popoli del mondo.

La Via Francigena

Il 7 maggio prossimo il coro dei St. John Singers sarà protagonista del Concerto finale di questa bella iniziativa per la pace nell'ambito del Giubileo. Un sabato di avveniemnti e canti di pace sulla via Francigena, lungo il cammino condiviso per la pace.
Vi aspettiamo numerosi.

I concerti di Natale 2015

"Possano gli uomini camminare sui sentieri della pace". Papa Francesco ha usato parole semplici spiegando che "dove non c'è giustizia non può esserci pace" e che quest'ultima "non e' un prodotto industriale, è artigianale: si costruisce ogni giorno con il nostro volerci bene, con la nostra vicinanza. E in questo lavoro artigianale il rispetto alle persone è sempre al primo posto".
Se la guerra è frutto "dell'odio, dell'egoismo, della voglia di possedere sempre di più e di prevalere sugli altri" per contrastarla servono la comprensione e il dialogo. E' per questo che il Santo Padre apprezza tutti coloro che si adoperano per la pace, tra questi ci vogliamo essere anche noi che da 24 anni, attraverso il linguaggio universale della musica, vogliamo richiamare la gente con un programma gospel nel ricordo di Martin Luther King e Nelson Mandela, che hanno speso la loro vita per questi ideali.